First Principles Thinking: una prospettiva personale

First Principles Thinking: una prospettiva personale

1. Analisi della realtà e verità Autoevidenti

Conoscere la realtà implica uno sforzo considerevole ed un aggiornamento continuo per stare sincronizzati ad essa.

Credo che nel mondo moderno ci sia un acuto bisogno di smontare il falso e la menzogna, che tortura le nostre vite e la società nel complesso. E siccome la verità è difficile da definire, penso che un percorso più accessibile consista nell’eliminare la menzogna ovvia. Questa credenza è dovuta ad un concetto teologico piuttosto vecchio (teologia negativa). Secondo questo concetto, la mente umana non è in grado di esprimersi cos’è Dio , pertanto un approccio più cauto all’argomento e più vicino alla verità, sta nella descrizione di cosa Dio non è, attraverso la rimozione delle definizioni contraddittorie e superficiali. Questo principio e metodo di ricerca può portare tantissima luce anche in molti altri campi come filosofia, economia, medicina, psicologia o anche negli affari

Credo che le deviazioni dalla verità e la fede cieca in “qualcosa” presenti molti rischi e pericoli. Soprattutto quando il modello-definizione “X” richiede un determinato modello d’azione “Y”. Si possono avere effetti drammatici come conseguenza delle azioni Y basate sulla definizione di X, soprattutto quando questa non corrisponde affatto alla realtà. Alcuni esempi: in economia si può provocare crisi e disoccupazione (invece dell’equilibrio o della prosperità suggerita dal modello), in medicina — morte o peggioramento delle condizioni del paziente (invece della ripresa) in psicologia – depressione o sofferenze inutili (invece di una maggiore consapevolezza della realtà interiore ed esteriore), negli affari – perdite finanziarie e spreco di energie preziose (invece dei processi creativi di valore).

Di seguito rappresentate le verità essenziali, alcuni assiomi sempre validi (almeno negli ultimi 2000 anni e altre valide nell’epoca in cui stiamo vivendo o siamo proiettati).

2.Vissuto personale

Ogni individuo è una storia a sé e può portare qualcosa di meravigliosamente unico al mondo intero.

Storia di Suhaci

3. Mission, Vision e Fedeltà

Ogni individuo può lasciare la sua impronta nel mondo. Chi sono io?

Sono un mix di esperienza, curiosità e sentimenti come abbiamo visto sopra. Questo mix unico, fatto di circa 3 anni di lavoro in KPMG e 2 anni in ICM.s, 20 anni di formazione e crescita personale, 1 anno alla riscoperta in Chile, mi ha portato ad avere la seguente mission, o meglio MIX-SION!

Credo in questa MIX-SION, perché mi permette di raggiungere ideali (alias VISION) che prima sembravano irraggiungibili e nessuno mi può fermare perché giuro a me stesso di rispettarla ed esserle fedele anche a costo di totale fallimento con piena assunzione di responsabilità.

MIX-SION SUHACI

4. Perdita di vista della Mission. Conseguenze

L’eventuale tradimento della mission per i frutti dolci della soddisfazione e appagamento immediato (leggi delay gratification) di me stesso o di qualcun altro risulterà a sua volta in un sconvolgimento totale della mia mission su questa terra, che a sua volta vorrà dire un tradimento della visione.

Se il fallimento è prevedibile, meglio evitarlo.

Share

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *